Nisi…tra gelo e scivoloni

NOCI – Questa volta l’abbiamo scampata, al cospetto di alcune zone dell’entroterra che hanno invece visto cadere una “valanga”, per essere in tema, di neve la nostra cittadina ha sofferto più il gelo ed il ghiaccio che la neve. La quantità di neve caduta a Noci non è sicuramente da annoverare anzi tutt’altro. Tutto sommato almeno per le strade principali della nostra cittadina le auto hanno potuto circolare se pur in maniera prudente. È stato il ghiaccio e le temperature ben al di sotto dello zero che hanno creato le difficoltà maggiori. Molte sono state le cadute dovute a scivoloni sui marciapiedi che ancora nella giornata di ieri non erano stati liberati dalla neve che si è ghiacciata. Molte le lamentele e le segnalazioni apparse sui social da parte di cittadini che hanno criticato i ritardi e in numerosi casi la mancanza nella ripulitura dei marciapiedi dal ghiaccio.

Il pronto soccorso di Putignano e il Policlinico di Bari hanno accolto tra gli altri anche numerosi cittadini di Noci. Trauma celebrale per un cittadino che ha visto persino perdere momentaneamente la memoria a causa di una caduta su marciapiede ghiacciato con conseguente urto della testa mentre tentava di recarsi al lavoro, ad oggi le sue condizioni sembrerebbero essere rientrate. Numerosi invece i cittadini Nocesi arrivati al pronto soccorso con fratture, contusioni e distorsioni. In alcuni casi gravi i pazienti sono stati trasferiti al Policlinico di Bari. All’emergenza neve si è poi aggiunta l’emergenza sanità che ha visto difficoltoso per le nomali autovetture raggiungere il Pronto soccorso di Putignano.  Abbiamo provato a chiamare al pronto soccorso dell’Ospedale di Putignano per avere un numero preciso di persone che da Noci si sono recate per ottenere le dovute cure ma ci hanno risposto “è evidente che ce n’è sono state ma non possiamo lasciare alcun tipo di dichiarazione dovete provare a chiamare la direzione sanitaria”. Non siamo riusciti a contattare la direzione sanitaria al momento.

“Scivolone” del Sindaco Nisi sui social, lo stesso è dovuto persino intervenire su Facebook chiedendo ai cittadini di non postare e far girare fotografie rappresentanti marciapiedi o piazze ghiacciate. Inoltre ad   una cittadina che lamentava di non aver avuto riposte dallo stesso rispetto alla domanda di poter ottenere il certificato di impraticabilità stradale per poterlo esibire al datore di lavoro così come rilasciato ai colleghi da altri comuni, il sindaco Nisi è dovuto poi correre ai ripari giustificando di non aver risposto in quanto “non sono costantemente a chattare e credo questo si possa capire”. La stessa rimbalzata al comando dei Vigili Urbani di Noci sentiva dirsi dire che “non possono prendersi la responsabilità possono solo rilasciare un certificato che a Noci c’è la Neve” scrive la cittadina.

Non pochi disagi hanno creato le rotture dei contatori dell’acqua a causa delle fredde temperature. Numerose famiglie hanno sofferto la mancanza dell’acqua ed il servizio “autobotte” attivata dal Comune in numerose circostanze tardava ad arrivare ed in altre non è più arrivata. Acquedotto Pugliese fa sapere che sta smaltendo l’enorme mole di segnalazioni pervenute al numero verde o mediante mail. Ad oggi sono molti i casi in cui i contatori non risultano sostituiti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.