Il Consiglio approva all’unanimità tutti i punti all’Ordine del giorno

NOCI – Si è svolto ieri mattina, 30 settembre, il Consiglio Comunale, in sessione ordinaria e pubblica.
Dopo la lettura ed approvazione dei verbali delle precedenti sedute del 28.05.2021, 31.05.2021 (mattina), 31.05.2021 (pomeriggio), 28.06.2021, 15.07.2021 e 29.07.2021, al varo della massima assise la presa d’atto del Bilancio consolidato per l’esercizio finanziario 2020. La Giunta Comunale, con Delibera n. 96 del 16.09.2021 avente ad oggetto: “Individuazione degli Enti e delle società partecipate costituenti il Gruppo di Amministrazione Pubblica del Comune di Noci per l’esercizio finanziario 2020. Irrilevanza delle partecipazioni possedute” ha preso atto del fatto che non vi sono soggetti partecipati che rientrano nell’area di consolidamento e che, pertanto, non sussiste l’obbligo di redigere il bilancio consolidato al 31 dicembre 2020, da sottoporre all’approvazione del Consiglio Comunale. Pertanto, come previsto per Legge, il Consiglio Comunale ha preso atto e dichiarare formalmente l’assenza di enti e società da consolidare. Il provvedimento è stato approvato all’unanimità, con 14 voti favorevoli.

Si è passati dunque alla discussione relativa ad una variazione al Bilancio di previsione 2021/2023, resa necessaria dall’ottenimento di un contributo ministeriale di 200mila Euro finalizzato alla realizzazione di lavori di messa in sicurezza e di adeguamento delle scuole comunali. Tale variazione comporta un aggiornamento del Programma Triennale delle Opere Pubbliche inserito nel DUP, del Piano Esecutivo di Gestione e dei programmi annuali di attività. Il provvedimento è stato approvato all’unanimità, con 14 voti favorevoli.

Quarto punto all’ordine del giorno, il riconoscimento del debito fuori Bilancio ex Art. 194 comma 1 lettera a) del D.lgs. 267/2000 derivante dalla causa Comune di Noci C/Azienda Turistica Agricola s.r.l. e che vede l’Ente soccombente. Il Consiglio ha riconosciuto la legittimità del debito fuori bilancio, per un importo complessivo di € 7.454,48, da finanziarsi attraverso l’applicazione della quota dell’avanzo di amministrazione del rendiconto 2020, ed ha approvato la conseguente variazione di Bilancio, con voti 14 favorevoli, dopo la dichiarazione di voto favorevole del Consigliere Paolo Conforti.

Successivamente, il Consiglio è stato chiamato a discutere un aggiornamento al Programma Pluriennale di Attuazione del Nuovo Piano di Zona, derivante dall’integrazione di due istanze di assegnazione del diritto di proprietà da parte delle ditte Leone Caterina e Tinelli Angelica.
Il provvedimento è passato con 14 voti favorevoli.

Infine, all’attenzione dell’assise, l’adesione all’Associazione Nazionale Città dell’Olio. Tra gli obiettivi di programma dell’Amministrazione Comunale, v’è anche l’adozione di iniziative volte alla valorizzazione del territorio e dei prodotti tipici. Dal momento che il Comune di Noci ha una importante vocazione olivicola e che sul territorio comunale sono presenti molti alberi di ulivo secolari di varietà autoctone e che questa particolare circostanza può essere, come già avviene in diversi territori pugliesi, volàno di sviluppo economico, culturale e turistico, si è inteso proporre al Consiglio l’adesione alla suddetta Associazione, che prevede una quota di partecipazione annuale di 791,06 euro per il 2021 e di 1.582,11 euro per gli anni successivi.
L’adesione al sodalizio è utile a promuovere e salvaguardare il patrimonio olivicolo del territorio e consente di usufruire di servizi informativi e promozionali. Anche questo provvedimento, dopo la dichiarazione di voto favorevole espressa dal Consigliere Giuseppe Curci per la maggioranza e dal Consigliere Giuseppe D’Aprile per l’opposizione, è passato all’unanimità dei presenti, con 13 voti favorevoli.

Leave a Reply

Your email address will not be published.