Parco Giochi: finanziato il progetto di riqualificazione

NOCI – Sono state ammesse a finanziamento, per la somma complessiva di 45 milioni di euro, le tre proposte presentate dalle Città metropolitana di Bari nell’ambito del Programma Nazionale della Qualità dell’Abitare (PinQua). Il bando, promosso dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, è finalizzato a riqualificare e incrementare il patrimonio residenziale sociale, rigenerare il tessuto socio-economico, incrementare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini. Il programma prevedeva un contributo 15 milioni di euro per ogni proposta ammessa al finanziamento per un numero massimo di tre proposte da poter presentare. La Città metropolitana ne ha presentate tre per un totale di 39 interventi distribuiti fra i Comuni del territorio frutto di un’intesa attività di analisi, studio, partecipazione e ascolto avviata dalla Città metropolitana, non solo con i Comuni, ma anche con le associazioni datoriali e imprenditoriali, Università, Enti di ricerca, mondo dell’associazionismo da cui, coerentemente, sono scaturite le tre proposte ammesse a finanziamento così denominate: “Abitare i borghi: luoghi dell’acqua e della cultura”, “Nuova ecologia dell’abitare” e “RigenerAzioni Urbane”.

All’interno della proposta denominata “Nuova ecologia dell’abitare”, volta a rispondere a specifici bisogni di sviluppo sostenibile delle comunità locali, mediante interventi diretti alla cura e al riequilibrio dei territori, con riferimento ai margini urbani degli insediamenti a contatto con lo spazio agricolo e naturale periurbano, rientra anche il progetto di riqualificazione dell’area periferica riferibile al quartiere popolare di via Farioli e di rifunzionalizzazione del Parco Giochi – Santa Maria degli Angeli, per un importo di 1 milione e 20mila euro.

Un progetto che si articola secondo interventi puntuali e specifici su due aree. Da una parte il Parco Giochi – Santa Maria degli Angeli, luogo caro ai nocesi, spazio verde attrezzato a servizio della residenza realizzato per iniziativa pubblica agli inizi degli anni ‘70 con l’inizio dell’espansione edilizia in questa area del paese; e il quartiere popolare di via Farioli, un quartiere residenziale di edilizia popolare IACP, costruito tra la fine degli anni ‘70 e gli inizi degli anni ’80.

«Nell’inquadramento complessivo degli interventi sulle due aree, che saranno messe in relazione anche grazie all’intervento di riqualificazione del percorso che le collega (via Farioli appunto), ci si è posti l’ambizioso obiettivo di colmare vuoti urbani e strutturali esistenti, tracciando nuovi stili di fruizione e nuove prospettive urbane messe in diretta relazione con il paesaggio rurale – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici, Avv. Rocco Mansueto. – Vorrei sottolineare che l’area del quartiere popolare di via Farioli è stata già oggetto di attenzione di questa Amministrazione, e che il progetto in questione non fa altro che andare a integrare gli interventi di manutenzione della rete viaria già programmati. I due interventi, quindi, vanno valutati in un raggio di azione più ampio, che ambisce a coprire l’estensione trasversale di questa parte del territorio urbano fino al confine con l’agro rurale, da un versante all’altro della dorsale collinare su cui si sviluppa questo tratto del centro abitato di Noci: aspetto questo di forte rilevanza dal punto di vista paesaggistico del rapporto tra città e campagna».

«Sono veramente molto contento di questo risultato, a cui tenevo in modo particolare. Va sottolineato un altro punto di forza del progetto – aggiunge il Sindaco, Dott. Domenico Nisi; – si tratta di un intervento di grande valore per Noci, poiché le due aree verdi riqualificate, messe in stretta relazione tra loro grazie alla contestuale riqualificazione di via Farioli, che di fatto traccia un nuovo percorso di mobilità lenta trasversale alla viabilità principale di via Siciliani, si inseriranno nella rete urbana dei servizi tramite la viabilità principale, come un unico sistema ecologico all’insegna dello sport e del tempo libero. Ringrazio il sindaco metropolitano Antonio Decaro per la guida autorevole con la quale sta portando la Città Metropolitana di Bari ad essere protagonista; ringrazio anche il vicesindaco nonché consigliere delegato alla Pianificazione strategica Michele Abbaticchio, il referente in materia di pianificazione strategica del sindaco Luigi Ranieri e tutto gruppo di lavoro composto da dipendenti tecnici e amministrativi della Città metropolitana e del Comune di Noci per il grande lavoro di squadra svolto, che oggi ci consente di fare un altro passo sulla buona strada dell’attuazione di quel programma che abbiamo condiviso con i cittadini».

Leave a Reply

Your email address will not be published.