Consiglio Comunale: passano tutti i punti all’ordine del giorno

NOCI – Si è svolto ieri, 28 giugno, il Consiglio Comunale in sessione ordinaria e pubblica. Dopo la lettura ed approvazione del verbale della seduta dell’11 marzo scorso, si è entrati nel vivo dell’ordine del giorno.

Con Delibera n. 11 del 07/05/2019 il Consiglio Comunale aveva nominato la Commissione Comunale per la formazione degli elenchi dei Giudici Popolari di Corte d’Assise e di Corte d’Assise d’Appello nelle persone del Sindaco o suo delegato in qualità di Presidente; Anna Martellotta e Antonio Mansueto. A seguito della nomina assessorile dell’Avv. Anna Martellotta, si è pertanto proceduto a nominare un nuovo componente la Commissione nella persona del Consigliere Stefano Guagnano, con 13 voti favorevoli e 1 astenuto.

Si è dunque passati a discutere la presa d’atto della determina n.191 del 15.06.2021 con cui l’AGER – agenzia dà attuazione al piano regionale dei rifiuti – ha approvato la predisposizione del PEF nonché la procedura di validazione del medesimo Piano Economico Finanziario per l’anno 2021 del Comune di Noci secondo quanto prescritto dalla delibera n. 443/2019, nonché della relazione allegata relativa al PEF (Piano Economico Finanziario) per l’anno 2021, stabilendo una tariffa complessiva di € 3.071.843,00, ripartita in € 2.034.892,00 quale componente variabile ed in € 1.036.951,00 quale componente fissa. Dopo ampia discussione- che ha visto gli interventi dei consiglieri Stanislao Morea, Vito Plantone e Antonio Mansueto, ed in considerazione dell’urgenza di provvedere, il provvedimento è stato adottato con 9 voti favorevoli e 5 astenuti e, contestualmente il MTR (Metodo Tariffario Rifiuti) allegato. Quest’ultimo stabilisce i criteri di riconoscimento dei costi efficienti di esercizio e di investimento del servizio integrato dei rifiuti, per il periodo 2018/2021.

Al varo dell’assise, quindi, le tariffe per l’applicazione della Tassa sui Rifiuti 2021. In virtù dell’articolo 6 del DL “Sostegni bis” (d.l. 25 maggio 2021, n. 73), per l’emissione della Tari ordinaria si applicherà, esclusivamente per l’anno 2021 l’abbattimento percentuale sulla quota variabile della tariffa alle categorie di utenze non domestiche maggiormente interessate dalle misure restrittive (musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto; attività artigianali come parrucchieri, barbieri e estetisti; ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub, bar, caffe e pasticcerie; impianti sportivi, campeggi, distributori di carburanti, sale espositive, autosaloni, alberghi, ospedali, uffici e agenzie, banche, istituti di credito e studi professionali; negozi di abbigliamento, calzature, librerie, cartolerie, ferramente e altri beni durevoli; edicole, tabaccai, plurilicenze; negozi particolari di filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli e ombrelli, antiquariato; attività artigianali come falegnami, idraulici, fabbri, elettricisti, carrozzerie, autofficine, elettrauti; attività artigianali di produzione beni specifici). Dopo gli interventi dei consiglieri Morea e Palntone, nonché del Responsabile dell’Ufficio Ragioneria dott. Antonio Palma, il provvedimento è stato adottato con 9 voti favorevoli e 5 astenuti.

A seguire è stato approvato, con 8 voti favorevoli e 5 astenuti, il nuovo Regolamento per la disciplina della Tassa sui Rifiuti (TARI) 2021 con conseguenziale sostituzione del precedente Regolamento, con effetti dal 1° gennaio 2021.

Passato anche, con voti unanimi dei presenti, il riconoscimento del debito fuori bilancio ex Art. 194 comma 1 lettera a) del D.lgs. 267/2000: Sportelli G. C/Comune di Noci.

Con voto favorevole all’unanimità dei consiglieri è stata revocata, con 12 voti favorevoli, la Delibera consiliare n. 72 del 28/11/2019 avente per oggetto “Convenzione gestione associata servizio Giudice di Pace di Putignano”, optando per il recesso, ad ogni effetto giuridico, dalla suddetta Convenzione. È, infatti, in corso una puntuale razionalizzazione delle spese dell’Ente, legata alle ineludibili esigenze del Bilancio di previsione 2021-2023, per cui, a causa di prioritarie e preminenti necessità di capacità finanziaria, non rientra tra gli obiettivi principali dell’Amministrazione la prosecuzione del convenzionamento per la gestione, in forma associata, del servizio del Giudice di Pace di Putignano, il cui costo annuale incide sulla spesa corrente per € 29.575,04. Sul punto v’è stata ampia discussione, con gli interventi dei consiglieri Stanislao Morea, Stefano Guagnano, Giuseppe Curci, Giacomo D’Ambruoso e Fortunato Mezzapesa.

Altro importante argomento all’ordine del giorno, il nuovo Regolamento del Corpo di Polizia Locale, con conseguente abrogazione sia del Regolamento del Corpo di Polizia Municipale approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario n. 578 del 16 giugno 1994, che del regolamento concernente l’armamento degli appartenenti al Corpo di Polizia Municipale approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 8 del 17 febbraio 1995. Il provvedimento, reso necessario per l’adeguamento alla nuova normativa della Regione Puglia in materia, è stato adottato con 12 voti favorevoli. Sul punto sono intervenuti i consiglieri Morea, D’Ambruoso e Mezzapesa.

Infine, dopo una intensa discussione, i consiglieri presenti all’unanimità hanno concordato di rinviare alla prossima seduta di consiglio comunale la deliberazione della proposta di revoca della cittadinanza onoraria nocese a Benito Mussolini. A seguito di ricerche svolte nell’archivio storico del Comune di Noci è risultato che, nella seduta del 17 maggio 1924, con delibera n. 47, il Consiglio Comunale di Noci, sotto la guida del Commissario Prefettizio Lorenzo Caforio, aveva approvato il conferimento della cittadinanza onoraria nocese al Presidente del Consiglio dei Ministri Benito Mussolini. Il permanere di tale riconoscimento, così come illustrato dall’assessore Gaetana Bruno, appare, al netto dei giudizi storici, in antitesi con l’indirizzo già concordato tra le componenti dell’intero Consiglio Comunale di attribuire la cittadinanza onoraria alla Sen. Liliana Segre, vittima delle discriminazioni razziali ed antisemite del periodo nazi-fascista. Nella discussione sono intervenuti i consiglieri Stanislao Morea, Vito Plantone, Fortunato Mezzapesa, Barbara Lucia e, in chiusura, il Sindaco Domenico Nisi.

LINK VIDEO SEDUTA 28.06.2021:

http://www.digital4democracy.com/seduteonline/noci/play.php?flv=NOCI_70835_89656_001_20210628&q

Leave a Reply

Your email address will not be published.