Covid-19: in Puglia risalgono i contagi

BARI – La giornata di ieri, coi sui 1.587, ha fatto registrare una nuova impennata dei nuovi positivi (+14% rispetto a sette giorni fa) a livello nazionale, con un quasi +0,2% di positivi su tamponi fatti in sette giorni. A inizio Agosto i casi erano dieci volte inferiori. È chiaro che gli atteggiamenti dissennati hanno riacceso la miccia, inclusi i viaggi all’estero, spesso luoghi di vere e proprie polveriere. Solo oggi, la Francia registra circa dieci mila nuovi casi.

A preoccupare sono il numero crescente di ricoverati in terapia intensiva. E l’emergenza Covid spaventa anche Noci, considerato che nei comuni confinanti si cominciano a registrare i primi casi, come a Gioia ed Alberobello. C’è poi il serio focolaio a Polignano a Mare, dove oltre cento sono i positivi accertati. A questi si aggiungano gli asintomatici non rilevati.

La probabilità di intercettare un positivo è significativa, anche a Noci, che conta ventimila abitanti e quindi molte interazioni. Da calcoli effettuati ad agosto, quando i casi erano iniziato a salire, una simulazione di interazione con sole tre persone al giorno, senza dovute precauzioni, che a loro volta fanno lo stesso, in pochi giorni avrebbe portato ad entrare in contatto con un positivo e a oltre mille casi giornalieri. Così è stato. La prudenza è d’obbligo, perché i casi sono destinati a crescere nuovamente e nessuno è al sicuro. Quindi, massima prudenza.

Leave a Reply

Your email address will not be published.