Nuovo CCR nella Strada Comunale Varvullo: i chiarimenti dell’Assessore Dalena

NOCI – Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa da parte dell’Assessore all’Ambiente Dott.ssa D’Alena Annamaria in merito ai chiarimenti sul nuovo CCR:

Il nostro è uno dei comuni virtuosi in cui la raccolta differenziata ha raggiunto degli ottimi risultati e, all’analisi dei dati che ci pervengono, rileviamo quanto l’attenzione dei cittadini verso questa tematica abbia assunto un valore importante per tutta la comunità nocese.

In questi giorni, alla nostra Amministrazione, viene posta sempre con più insistenza la domanda: “Perché il nuovo CCR dovrebbe sorgere in Via Strada Comunale Varvullo?”.

La risposta, seguendo la logica che informa l’agire di questa amministrazione, è semplice: la scelta è innanzitutto dettata dalla volontà di dare la possibilità a chi è residente in zone più distanti dal centro di raccolta esistente, di poter usufruire di un CCR più agevole da raggiungere, oltre che dal fatto che l’area in questione è già dotata di utenze indispensabili, quali acqua e fogna.

È opportuno precisare che uno dei punti fondamentali relativi alle Linee programmatiche della nostra Aministrazione, fortemente sostenuta dal nostro Sindaco Domenico Nisi, risiede nel concetto di “economia circolare”, che deve portarci ad avere sempre meno smaltimento in discarica a favore di un’azione sempre più avanzata di riciclo.

Non a caso il nuovo CCR ha previsto progettualmente la cosiddetta “area del riuso”, nella quale oggetti, mobili, elettrodomestici funzionanti, etc. resteranno a disposizione per un tempo determinato, a favore di tutti coloro che vorranno riutilizzare, e quindi riciclare, questi oggetti prima che diventino rifiuti.

Relativamente allo smaltimento dei rifiuti in maniera differenziata, la nostra Amministrazione è stata molta attenta in questi anni, e lo sarà sempre più. Al punto che si è inteso anche sostenere spese extra, al fine di sopperire a situazioni di inciviltà che hanno interessato alcune aree della nostra città. Pertanto riteniamo che l’idea di localizzare il nuovo CCR nella zona indicata, debba essere assunta come razionale e condivisibile.

Ricordiamo che uno degli obiettivi europei prevede che, entro l’anno 2035, solo il 10% del totale dei rifiuti urbani potrà essere smaltito in discarica e la Regione Puglia, attraverso il PRGRU (Piano Regionale Gestione dei Rifiuti), è fortemente proiettata verso questi traguardi, partecipando attivamente a tutte quelle iniziative che consentiranno di raggiungere quanto indicato dall’Unione Europea. Pertanto, teniamo a ribadire che tutti noi siamo chiamati ad essere protagonisti di questo ambizioso progetto.

Tanto precisato, resto a disposizione di tutti coloro che volessero ricevere chiarimenti, ricordando che ogni lunedì mattina, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, ricevo presso l’Ufficio Tecnico del Comune.

 

 

L’Assessore all’Ambiente

Dott.ssa D’Alena Annamaria

Leave a Reply

Your email address will not be published.