L’Assessore Regionale Giannini a Noci

NOCI – Dopo la mattina di visite da parte del Presidente Emiliano alle due aziende di Noci (la Deliziosa Spa e la Woom Italia Srl), il pomeriggio è stato alla volta dell’Assessore Regionale ai Trasporti Giovanni Giannini per parlare di Trasporto Pubblico, Parcheggi e Viabilità del nostro territorio.

“A fare gli onori di casa è stato il Sindaco Domenico Nisi, che ha salutato i rappresentanti degli organi di stampa e l’Assessore Giannini per aver accolto l’invito a partecipare a questo incontro. «A nome di tutta comunità nocese rinnovo il ringraziamento all’Assessore Giannini per la vicinanza sempre dimostrata al nostro territorio, che certamente conferma anche la capacità nostra, dei nostri uffici e tecnici, di lavorare bene, rispondendo prontamente alle possibilità di finanziamento offerte. Una sinergia che ha consentito e consentirà ancora di portare a casa risultati importanti».

Una sinergia confermata anche dall’Assessore regionale Giovanni Giannini: «Quello di mettermi a disposizione per risolvere gli annosi problemi che attanagliano la Puglia, e che io ho ereditato, è un dovere. Uno dei maggiori ritardi accumulati da questo territorio, è quello relativo alle manutenzioni. Molti dei finanziamenti concessi, a Noci e non solo, vanno proprio in questa direzione. E cito la sistemazione dell’acquedotto rurale tra Gioia del Colle e Noci; gli interventi realizzati presso Lago Milecchia, dove sorgerà un centro per la coltivazione sperimentale idroponica del fieno, alimentata con i reflui affinati, cosa questa che consente agli allevatori di abbattere i costi a fronte di aumento di qualità del prodotto; gli interventi presso la Scuola Giovanni XXII; quelli sulla viabilità. Per tutte questa azioni, certamente il merito è della Regione, ma anche della capacità progettuale del territorio. È finita l’epoca della distribuzione a pioggia di risorse. Se Noci ha ricevuto queste risorse è perché ha presentato progetti fattibili, cantierabili, immediatamente realizzabili».

Sugli interventi relativi alla Viabilità, ha approfondito l’Assessore ai Lavori Pubblici Rocco Mansueto, che ha passato in rassegna gli interventi finanziati dalla Regione Puglia. In particolare, si parla del rifacimento e della messa in sicurezza di cinque incroci pericolosi, in via Mottola, via Foggia di Totos (con realizzazione di rondò ed eliminazione semafori), via Pastore; via Di Vittorio e via Kennedy. Inoltre è stata annunciata una importante novità: «C’era necessità di individuare nuove aree parcheggio a ridosso del centro storico, in vista della pedonalizzazione. È stata individuata alle spalle della stazione ferroviaria un’area dove è possibile realizzare un ampio parcheggio, tra via Fasano e via Keltz. Grazie alla mediazione dell’Assessore Giannini, Ferrovie dello Stato probabilmente finanzierà l’intervento, che vedrà la realizzazione di circa 60/80 posti auto e 6/8 posti per autobus. L’area parcheggio si presta anche ad essere nodo di scambio con la linea ferroviaria, oltre a consentirci di sgomberare dalle auto il piazzale antistante la stazione, rispetto al quale abbiamo un’idea, che però non anticipiamo. Annuncio anche che a breve la nostra stazione sarà oggetto di lavori di ristrutturazione». Tra gli altri interventi finanziati dalla Regione Puglia, sono stati citati anche il parcheggio in via Pio XXII, sempre a servizio del centro storico, recentemente cantierizzato e il restauro della Torre dell’Orologio, che la Regione ha co-finanziato insieme al comune di Noci.

Non poteva mancare un passaggio sui trasporti pubblici. «La Regione ha attivato lo scorso anno una linea diretta Bari-Gioia del Cole-Noci, che specie nelle ore di punta, ha agevolato molto i nocesi pendolari – ha ricordato il Sindaco. – Meritevole è anche l’attivazione della Circolare della Valle d’Itria che collega la collina al mare, facilitando gli spostamenti di turisti e residenti». Ai ringraziamenti del Sindaco, si sono uniti quelli dell’Assessore comunale alla Viabilità Nuccio Guagnano, che ha posto anche la questione del potenziamento del trasporto pubblico locale.

«Il sistema dei trasporti deve essere all’altezza delle richieste degli utenti – ha aggiunto Giannini. – La nostra Regione è sempre più interessata da flussi turistici consistenti, e anche quest’anno ci giungono riscontri positivi sulle prenotazioni. La rete del trasporto ferroviario e su gomma era in Puglia in netto ritardo. Oggi possiamo viaggiare ovunque con un unico biglietto; abbiamo 930 bus nuovi, un parco treni completamente rinnovato, la linea sud-est che ha cominciato una lenta, faticosa ma inesorabile azione di recupero con 6 treni elettrici nuovi. Si è trattato di una rivoluzione, realizzata anche grazie agli enti locali, con seimila miliardi di euro spesi solo nei miei settori in cinque anni. Questo per dire che non sono inventati i dati pugliesi di macro-economia, i quali riportano per il 2019 il +1,8 del Pil nel 2019 e il + 3,5 di occupazione».

Non sono mancati i saluti del Presidente del Consiglio Fabrizio Notarnicola.”

Leave a Reply

Your email address will not be published.