Potenziato il servizio trasporto disabili presso Centro socio-educativo “Casa S. Antonio” di Alberobello

NOCI – È stato potenziato il servizio trasporto disabili presso Centro Socio-educativo Opera Don Guanella “Casa S. Antonio” di Alberobello. Dal momento che negli anni è stato possibile assicurare, grazie a questo servizio, un valido supporto alle famiglie, sostenendole nella funzione educativo-assistenziale, si è deciso di istituire ora una seconda corsa giornaliera, al fine di consentire la partecipazione di un maggior numero di utenti, viste le numerose nuove richieste pervenute all’Ufficio competente.

Ciò si rende possibile grazie alla disponibilità, da parte di una volontaria del progetto di Servizio Civile Nazionale presso il Centro Socio-educativo Opera Don Guanella “Casa S. Antonio” di Alberobello e residente a Noci, ad espletare gratuitamente il servizio di assistenza e accompagnamento durante la seconda corsa, al mattino e al pomeriggio.

Il servizio di trasporto sarà dunque articolato nel seguente modo:

MATTINA

Prima Corsa – Partenza da Noci alle ore 7:20

Seconda Corsa – Partenza da Noci alle ore 8.20

POMERIGGIO

Prima Corsa – Partenza dal Centro Socio-educativo Opera Don Guanella “Casa S. Antonio” di

Alberobello alle ore 14:45

Seconda Corsa – Partenza dal Centro Socio-educativo Opera Don Guanella “Casa S. Antonio” di

Alberobello alle ore 15:45.

Gli utenti saranno, dunque, suddivisi in due gruppi per le rispettive corse, con accompagnamento dall’abitazione di residenza al Centro e viceversa. Il servizio sarà garantito per cinque giorni alla settimana (dal lunedì al venerdì).

Il Centro, è bene ricordare, offre attività educative indirizzate all’autonomia, attività di socializzazione ed animazione, attività espressive, prestazioni riabilitative di carattere socio-sanitario a soggetti diversamente abili, anche psicosensoriali, con notevole compromissione delle autonomie funzionali, minori ed adulti fino al compimento del 65esimo anno di età. Attraverso l’erogazione di questi servizi, la struttura non solo mira a favorire l’acquisizione o il mantenimento di abilità per l’autonomia, ma assicura un valido supporto alle famiglie, sostenendole nella funzione educativo-assistenziale.

Leave a Reply

Your email address will not be published.