Pallanuoto U15: Otrè al primo posto, ma il Brindisi vince il campionato

NOCI – Dopo una stagione di ottime prestazioni e tanta determinazione, la pallanuoto Otrè under15 militante in serie B, domenica 13 maggio, ha dovuto rinunciare al primo gradino del podio. A guadagnarsi la vittoria sono, invece, gli atleti della Fimco Sport Brindisi, i quali strappano dalle mani dei talentuosi nocesi il pass per lo scontro con l’ultima compagine della serie A. Per i ragazzi del mister Vito Liuzzi era disponibile un solo risultato positivo: vincere, con tre reti di scarto. Per tale ragione, il verdetto finale di 9 reti a 8 non basta per festeggiare. Il Brindisi infatti, sebbene a pari punti con i nocesi, vince il campionato per differenza reti.

La stagione dei giocatori dell’Otrè è stata caratterizzata da grandiosi e numerosi successi. Nelle cinque giornate del girone di andata i ragazzi di Liuzzi vincono tutte le gare, cadendo solo in casa del Brindisi per 8-5. Brindisi che, invece, chiude questa prima fase a punteggio pieno, a +3 sull’inseguitrice nocese. Il canovaccio si ripete al ritorno, con il Noci e il Brindisi che battono tutte le rivali, ma questa volta lo scontro diretto tra le due regine del girone A va al Noci. Quest’ultima gara è andata in scena proprio la scorsa domenica, nell’ultima giornata del campionato.

La partita è stata perfettamente preparata da coach Liuzzi ed è stata giocata con il giusto agonismo e tanta voglia di rivalsa. Tutta la vittoria di misura 9-8, come detto, non basta: le due squadre chiudono la stagione a pari punti, ma è il Brindisi a guadagnarsi la vittoria del campionato per un maggior scarto di reti. In casa Otrè resta la soddisfazione per un ottimo campionato e il rammarico per non aver centrato un obiettivo alla portata dei promettenti pallanuotisti. Tuttavia nulla è perduto: la squadra si potrà giocare la qualificazione alla serie superiore nei preliminari del prossimo campionato.

Continua invece fino a giugno la stagione under13, con gli atleti di Liuzzi in serie A. In questo caso l’Otrè staziona nelle retrovie della classifica, ma in fondo quello che conta per i più piccoli è crescere e imparare oggi, per poter vincere domani.

Leave a Reply

Your email address will not be published.