Noci Azzurri 2006, Recchia: “C’è grande ottimismo e soddisfazione”

NOCI – Il 2016 per i ragazzi del Noci Azzurri 2006 termina nel solco di grande entusiasmo e soddisfazione. La compagine militante nel campionato di calcio a cinque in serie C2, girone B, durante le nove giornate finora disputate ha portato a casa ben sei vittorie. Un bilancio altamente positivo per la compagine di mister Mariano Cipriani, ora in quinta posizione, a pari punti con il Just Mola (18). Il presidente Giuseppe Sabatelli si è detto ai nostri taccuini soddisfatto dei risultati degli azzurri: “Godiamoci questo momento nella speranza di continuare così, consapevoli di dover affrontare alla ripresa impegni più difficoltosi. Ma continueremo a giocare umili e concentrati con tutti”.

Riccardo Recchia
Riccardo Recchia

Al termine della sosta natalizia, la squadra tornerà in campo il 7 gennaio, ospite della Polisportiva Adelfia (seconda posizione, 20 punti). La rosa non ha subito alcuna modifica nella sessione di calciomercato invernale: nessun nuovo arrivo e nessuna partenza. Del resto, si sa: squadra che vince non si cambia. La compagine è pronta per ricominciare, nel frattempo è l’azzurro Riccardo Recchia (in foto) a tirare con noi le somme sulle gare disputate.

Come vivete questo momento che vi vede nella parte alta della classifica del girone?

C’è grande ottimismo e soddisfazione per quello fatto finora ma sappiamo che ancora ci sono partite importanti e daremo il massimo fino alla fine del campionato.

La vittoria di esordio nel derby contro Il Noci Calcio A Cinque è stata seguita da numerose gare vincenti. Poi, con l’Azetium Rutigliano, una pesante battuta d’arresto (10-0). Come può spiegarcela?

Con l’Azetium senza dubbio abbiamo sbagliato l’approccio mentale alla gara. Forse siamo andati lì anche con un pizzico di presunzione per la posizione alta in classifica e da quella partita abbiamo capito che se vogliamo dei risultati dobbiamo lottare sempre su tutti i palloni.

Quale reputa sia la vostra carta vincente?

Senza ombra di dubbio la nostra carta vincente è il gruppo. Sono qui solo da settembre ma ho trovato subito uno spogliatoio di amici, che mi hanno accolto alla grande facendomi sentire subito parte del gruppo.

Questi buoni risultati immagino vi abbiano portato ad alzare l’asticella degli obiettivi stagionali. Ad oggi a cosa puntate?

Sognare i play-off non costa nulla. Sappiamo che sarà molto difficile perché sulla carta ci sono squadre più attrezzate di noi, ma affronteremo ogni partita e ogni avversario con grande concentrazione cercando di fare più punti possibili.

Veniamo infine sul piano più personale. Arrivato a settembre ad indossare la casacca azzurra ha ottimamente contribuito alla causa della squadra, firmando finora sei reti. Qual è la realizzazione che le è piaciuta di più? È soddisfatto della sua prestazione?

Finora la rete più bella è stato il rigore finale contro lo Sporting Bari, non tanto per la bellezza del gol ma quanto per l’importanza che ha avuto perché ci ha permesso di vincere una partita dove abbiamo sofferto parecchio visto anche le numerose assenze che c’erano. Mi sto molto divertendo quest’anno, merito anche dell’ambiente che ho trovato. Al momento sono infortunato, ma spero di tornare il prima possibile per dare un aiuto alla squadra e fare punti importanti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.